Crea sito

Parla bene chi sta a pancia piena !

Calma e pazienza: parla bene chi ha lo stipendio fisso o la pensione…. deve temere solo il contagio….

Ma disoccupazione, cassa integrazione e tutti gli altri benefit necessari per coprire le spese e almeno mandare avanti le famiglie vanno pagate subito non dopo, come sta avvenendo… su quelle non si può chiedere pazienza e neanche calma.

Faccio alcuni esempi di amici o parenti che mi hanno raccontato i loro problemi, sperando che come sindacalista avessi qualche soluzione… che non ho, ahimè!

C’è gente che stava per rinnovare i contratti  di lavoro a tempo determinato o era in prova e non aveva ancora il contratto e il lock down improvviso ha bloccato tutto, nessuno può assumere, così sono finiti in disoccupazione con una riduzione dello stipendio quasi del 40% visto che poi sull’indennità di disoccupazione devono pure pagare l’Irpef…

… guadagnavo €1000 a t. d., mi dicono che me ne daranno 800 lordi, ma che ci devo togliere l’Irpef, in tasca mi vengono 600 euro,  ne pago 300 di mutuo mia moglie stessa cosa… come campo una famiglia di 4 persone con €900?” (ndr: prima restavano 1700 €)

Vagli a dire di stare calmi!

Ci sono quelli che lavoravano nel mondo dello Sport con contratti di collaborazione e che da marzo sono senza stipendi e siccome avevano contratti sotto i € 10. 000 non possono neanche chiedere la disoccupazione… il bonus promesso che è (o pare sia) una tantum di €600 lo vedranno a maggio… e poi?

Sia io che la mia compagna siamo istruttori nelle palestre con contratti di collaborazione sportiva, guadagniamo l’anno  €20.000 in due e ci siamo messi insieme cominciando a costruire una famiglia ed un progetto per farci un domani una palestra nostra, per fortuna eravamo in affitto… ora siamo tornati dai nostri genitori perché a noi lo Stato non da rimborsi e alla fine di aprile dobbiamo prendere le €600 una tantum di marzo…

Vagli a dire di stare calmi!

Senza pensare a parrucchieri ed estetiste…. CHIUSE !

E gli stagionali che lavorano 6 mesi l’anno?

Tutti quelli che lavorano d’estate con il contratto di collaborazione con ristoranti, bar, centri termali, alberghi e che ora sono senza contratto?

Qui da noi c’è il centro termale, Io lavoro a contratto da maggio a novembre facendo anche i doppi turni, sia io che mia moglie, manteniamo la famiglia tutto l’anno… E ora? ”

Vagli a dire di stare calmi!

E neanche oso immaginare tutti quelli che lavoravano al “nero” nei cantieri, nelle case,….

In tutti questi anni abbiamo demolito il lavoro a tempo indeterminato per sostituirlo con contratti co.co.co oppure a tempo determinato eccetera eccetera, un lockdown come questo, purtroppo necessario per evitare una strage, impoverisce milioni di persone.

Almeno comprendiamo Chi é preoccupato, oltre che del contagio al Coronavirus, anche del suo futuro e si evitino certe ipocrite paternali,  fatte sopratutto da chi se ne sta con la pancia piena e al calduccio cullato dal suo stipendio  fisso o pensione che sia e magari TUTTI INSIEME si facciano pressioni sul Governo per tutelare TUTTI quelli che non possono più lavorare proprio per tutelare TUTTI NOI.

 

28/04/2020

Gli effetti del Coronavirus sul mondo del lavoro:  https://www.occhionotizie.it/coronavirus-milioni-disoccupati-lavoro/